Aree Protette Ofiolitiche

Caratterizzate da una comune e originale naturalità dovuta alla presenza di substrati ofiolitici, nove aree protette italiane hanno siglato nel 2001 un protocollo d’intesa per la costituzione di un coordinamento col fine di promuovere attività comuni legate ad aspetti scientifici, divulgativi e gestionali.

L'iniziativa, pur nel rispetto delle specifiche identità ed attività di ciascuna Area Protetta, conservazione, gestione territoriale e sviluppo sostenibile.

Parco Naturale Regionale del Mont Avic  (Regione Autonoma Val d'Aosta)

Parco Naturale Regionale Veglia e Devero (Piemonte)

Parco Naturale Regionale Capanne di Marcarolo (Piemonte)

Parco Naturale Regionale del Beigua (Liguria)

Parco Naturale Regionale dell’Aveto (Liguria)

Riserva Naturale Regionale Rupe di Campotrera (Emilia Romagna)

Riserva Naturale Regionale Monti Rognosi (Toscana)

Area Naturale Protetta (ANPIL) Serpentine di Pieve S.Stefano (Toscana)

Riserva Naturale Regionale Monte Prinzera (Emilia Romagna)

Condividi