Home Page » Come fare per » Vivere l'ambiente » Il Monteferrato

Il Monteferrato

Il Monteferrato

L'area del Monteferrato si estende tra le valli del Bisenzio e dell’Agna, con i suoi 4486 ettari ad un altezza di 931 m, s.l.m.; sull’orlo nord-est della pianura tra Prato e Pistoia.
Questa area è caratteristica per i suoi aspetti geologici e botanici.
Le ofioliti costituiscono la struttura principale del Monteferrato. In particolare il "Serpentino" , qui conosciuto come «Marmo verde di Prato»
Ha dato luogo anche allo sviluppo di numerose piante endemiche, tra le quali diverse specie di orchidee, specifiche sia per l’aspetto esteriore che per il corredo cromosomico, anche a causa della presenza di metalli pesanti nei suoli.
Tre sono i sistemi di tutela attiva:
1) geologico con la presenza di cave dismesse di "serpentino" e di argille a palombini;
2) naturalistico, per flora e sistemi vegetazionali;
3) storico, per la presenza di ville rinascimentali e di un paesaggio agrario creato dalle popolazioni umane dagli Etruschi alla metà del secolo scorso.
É diventata il polmone verde di un'area fortemente industrializzata e in quanto tale assetata di contatto con la natura che le colline soddisfano offrendo varie possibilità: dagli intinerari trekking, alle osservazioni archeologiche, allo studio naturalistico.

Patrimonio Storico-Artistico
Itinerari del monteferrato
Aree Protette Ofiolitiche

Da visitare

Centro scienze naturali
Fattoria di Javello
Esposizione Ceramiche “Lionetto Tintori”
Laboratorio Naturalistico Le Volpaie - GIROS

Condividi