Comune di Montemurlo

A Montemurlo la celebrazione del 25 aprile per dire "no" a qualsiasi genere di sopraffazione

Ricerca assistita
Ricerca assistita
Mentre digiti nella casella di ricerca la funzione di completamento automatico ti offre diverse soluzioni di ricerca
Comune di Montemurlo
Comune di Montemurlo
Notizie dal Comune
Icona freccia bianca
Home Page » Montemurlo comunica » Notizie dal Comune » A Montemurlo la celebrazione del 25 aprile per dire "no" a qualsiasi genere di sopraffazione
A Montemurlo la celebrazione del 25 aprile per dire "no" a qualsiasi genere di sopraffazione
25 aprile 19
25-04-2019


Il sindaco di Montemurlo questa mattina in piazza della Libertà ha ricordato il valore della celebrazione “festa di tutti gli italiani che amano un'Italia libera e democratica”

Il Comune di Montemurlo ha celebrato questa mattina in piazza della Libertà la festa del 25 aprile, 74esimo anniversario della liberazione dell'Italia dal nazi-fascismo. Nel proprio discorso, tenuto davanti a numerosi cittadini, alle associazioni e alle autorità, il sindaco ha sottolineato che il 25 aprile non è di destra né di sinistra, ma è la festa di tutti gli italiani, di tutti coloro che amano un' Italia libera, pacifica e democratica. La democrazia, infatti, non è uno stato naturale della storia. La democrazia e la libertà gli italiani se la sono conquistata a caro prezzo, dopo una lotta dura e sanguinosa contro il nazi-fascismo che aveva reso schiavo e oppresso il nostro Paese. Una valore da difendere e da preservare attraverso la memoria. Nel suo discorso celebrativo, inoltre, il sindaco ha voluto ricordare “i silenziosi resistenti”, uomini e donne semplici e coraggiosi che anche a Montemurlo sfamarono, accolsero e protessero partigiani e soldati alleati, dando così un fondamentale contributo alla lotta di liberazione. Per il sindaco, infatti, il 25 aprile ha ridato all'Italia la dignità di Paese libero e quei silenziosi resistenti hanno reso umanità e orgoglio all'Italia. Il primo cittadino di Montemurlo ha ricordato il sacrificio di Erasmo Meoni e Gino Gelli, due montemurlesi arrestati all'indomani degli scioperi del 7 marzo 1944 a Prato e deportati nei campi di concentramento in Germania, e il giovane Tamare Meucci, ucciso dai nazisti nei boschi poco fuori del paese.
Alla cerimonia ufficiale hanno preso parte i carabinieri della Tenenza di Montemurlo, i Vigili del Fuoco, l'Anpi, i rappresentanti delle associazioni d'arma locali (Alpini Montemurlo, Carabinieri in congedo), le associazioni di volontariato ( Avis, Vab, Gruppo Storico, Misericordia Montemurlo, Filarmonica “G. Verdi”) e numerosi cittadini. Il 25 aprile italiano insegna all'Europa e al mondo il riconoscimento della comune appartenenza al genere umano e l'assoluto rifiuto di ogni ideologia basata sulla sopraffazione, la violenza e la superiorità razziale.
Il sindaco ha poi messo in guardia dal pericolo dell'indifferenza e della paura. Per il sindaco, infatti, chi strumentalizza l'immigrazione per alimentare la paura e l'odio, non risolve i problemi veri del nostro Paese, ma cerca solo di spostare l'attenzione verso un "nemico" creato ad hoc per non affrontare gli altri problemi del Paese: povertà, criminalità, stagnazione economica, ingiustizia sociale. Per il sindaco dobbiamo lavorare per far nascere gli Stati uniti d'Europa, una grande nazione che possa attingere dalla propria Storia e dalla propria memoria collettiva quella forza propulsiva per offrire sviluppo, pace, speranza e futuro ed affrontare insieme le grandi sfide della contemporaneità come le migrazioni, le guerre e le ingiustizie sociali.

Notizie e Comunicati correlati

mar 02 giu, 2020
Cerimonia in forma ristretta in osservanza delle norme anti-assembramento e senza i diciottenni, da ....
lun 01 giu, 2020
Domani mattina al monumento ai caduti di piazza Donatori di sangue il sindaco Calamai deporrà la corona ....
ven 29 mag, 2020
La Syntesys di via Pisano ha convertito parte della sua produzione ed ha creato mascherine in tessuto ....
gio 28 mag, 2020
Dallo scorso gennaio la donna, 57 anni, era stata ricoverata in vari ospedali di Firenze per l'aggravamento ....
mar 26 mag, 2020
Lo storico negozio di biciclette di Prato, Lenzi Bike, sbarca a Montemurlo in via Scarpettini con 1700 ....
lun 25 mag, 2020
L'associazione di volontariato, che si occupa di raccolta di generi alimentari e di prima necessità ....
gio 21 mag, 2020
Confinata dall'inizio della pandemia nella sua casa milanese, Alessia Spinelli, 37 anni, parla della ....
mar 19 mag, 2020
Il sindaco Simone Calamai ha ricevuto ieri le apparecchiature che saranno destinate alle esigenze del ....

Eventi correlati

Data: 05-04-2017
Luogo: Teatro Sala Banti
Dal 01-04-2016
al 01-03-2016
Luogo: Salone Parrocchiale di Oste - Piazza Amendola ore 21.00
Data: 31-03-2016
Luogo: Circolo G. Gelli - Bagnolo ore 21.00
Data: 23-03-2016
Luogo: Centro giovani Piazza Don Milani ore 21.00

In questa pagina

Condividi questo contenuto

- Inizio della pagina -

Comune di Montemurlo - via Montalese, 472/474 - 59013 Montemurlo (PO) - Telefono 0574 5581 - Fax 0574682363
P.IVA 00238960975 - Codice Fiscale 00584640486 - Codice catastale F572 - Codice ISTAT 100003 - PEC comune.montemurlo@postacert.toscana.it

Il sito Istituzionale del Comune di Montemurlo è un progetto realizzato da ISWEB S.p.A. con la soluzione eCOMUNE

Rete Civica Po-net

Il progetto Comune di Montemurlo è sviluppato con il CMS ISWEB® di ISWEB Srl www.internetsoluzioni.it