Home Page » Montemurlo comunica » Notizie dal Comune » Cammini e nuove strutture ricettive, a Montemurlo il turismo vola

Cammini e nuove strutture ricettive, a Montemurlo il turismo vola

Comune di Montemurlo
lun 17 ott, 2022

 

Sabato scorso, nell’ambito del convegno “ Ambito turistico pratese: azioni di promozione del territorio per il sostegno anche dell’economia locale”, l’assessore alla promozione del territorio, Giuseppe Forastiero ha fatto il punto della situazione. La via delle Rocche,  i sentieri della Collina delle meraviglie, il Cammino di San Jacopo attirano sempre più turisti. E le nuove strutture ricettive sono da tutto esaurito

I dati ufficiali delle presenze turistiche in provincia verranno resi noti a fine anno, ma intanto il Comune di Montemurlo, nell’ambito della manifestazione “Montemurlo arte, lavoro e sport”, sabato scorso al teatro della Sala Banti,  ha voluto fare il punto della situazione nel corso di un convegno dal titolo “Ambito turistico pratese: azioni di promozione del territorio per il sostegno anche dell’economia locale”. Nell’ultimo anno il turismo che a Montemurlo è in forte crescita, merito delle nuove strutture ricettive alberghiere nate recentemente e di un’offerta sempre più interessante, veicolata soprattutto dai Cammini: il tratto montemurlese del Cammino di San Jacopo, i sentieri della Collina delle meraviglie presentati lo scorso maggio dal Comune di Montemurlo con la Fondazione Cdse, la via delle Rocche che collega Montemurlo con Prato e la Val Bisenzio fino ad arrivare a Vernio e Tipo, un percorso all’interno delle fabbriche del territorio. «È ripartito il turismo e lo fa a piedi- esordisce l’assessore alla promozione del territorio Giuseppe Forastiero – I cammini oggi sono unopportunità per rivalutare le zone interne  e meno conosciute rispetto alle grandi città d’arte. L’andar per cammini è diventato un fenomeno sociale in forteespansionee ci rendiamo conto come i cammini siano diventati degli attrattori turistici  e il turista- camminatoresta diventando sempre più un target a cuirivolgersi». Ad illustrare l’interessante offerta di cammini del territorio è intervenuta Alessia Cecconi, direttrice della Fondazione Cdse, che ha collaborato alla creazione di numerosi cammini sul territorio, come gli itinerari della Collina delle meraviglie, la via delle Rocche e Tipo, i percorsi di turismo industriale, realizzati in collaborazione con il Comune di Prato ( era presente al convegno anche l’assessore di Prato Gabriele Bosi).«Camminare fa bene al corpo e alla mente e a tutte le età - continuaForastiero- In questi anni il Comune di Montemurlo ha lavoratoper caratterizzare i vari percorsi: il cammino di san Jacopo piùvocazionale, la via delle rocche a caratterestorico/naturalistico, oltre ai camminiinterni, creati nell’ambito della Montemurlo green- La collina dellemeraviglie e adatti a tutti i tipi di camminatore».

Una crescita di presenze che si riflette negli ottimi risultati che sta avendo il primo hotel quattro stelle del territorio, I Vivai. Aperta da appena quattro mesi, la struttura sta avendo un’occupazione media delle camere pari all’88% . Contrariamente a quanto si potrebbe pensare la maggior parte delle persone che si fermano a Montemurlo non lo fanno per lavoro ma per “piacere”.« L’80% delle presenze- come rileva Federico Corrieri de I Vivai- sono per turismo e solo il 20% per business. Stranieri e italiani se la giocano quasi alla pari:1197 stranieri e 1100 italiani. Quattro i Paesi principali da cui arrivano i nostri ospiti: Germania, Belgio, Paesi Bassi e Austria, ma abbiamo comunque ricevuto almeno una persona  da tutti e cinque i continenti»

Ultimamente a Montemurlo non è così raro incontrare turisti internazionali con o senza zaino in spalla e sono sempre di più quelli che decidono di abbinare le classiche visite alle città d’arte ad un trekking sulle colline montemurlesi.« Proposte turistiche e accoglienza di qualità sul territorio: le prospettive di crescita di questo settore sonodegne di attenzione e noi vogliamo continuare a scommettere sulla valorizzazione del nostro territorio», conclude Forastiero.

Condividi

Notizie e Comunicati correlati

mar 10 gen, 2023
  Il primo appuntamento è per sabato 14 gennaio ore 10,30 con l'Orso più tenero Alla biblioteca ....
gio 29 dic, 2022
  Il primo appuntamento è previsto per domenica 4 dicembre ore 16,30 nello spazio del Libro parlante Alla ....
gio 22 dic, 2022
  Dai laboratori creativi“Arti aperte”, al concerto “Via al Natale” fino ....
mer 14 dic, 2022
  Appuntamento domenica 18 dicembre alle ore 16,30 nello spazio del Libro parlante per scoprire ....
ven 09 dic, 2022
  In tanti ieri sera, 8 dicembre, nonostante la pioggia davanti al municipio per l'apertura della ....
ven 09 dic, 2022
  Domani, 10 dicembre e domenica alla Misericordia di Montemurlo c'è il “Villaggio di Babbo ....
mar 06 dic, 2022
  Il primo appuntamento è per giovedì 8 dicembre con l'accensione del grande albero di Natale di ....
gio 01 dic, 2022
  Domenica 11 dicembre alle ore 10,45 alla Sala Banti Paolo Campanardi in arte “Gibba”, ....

Eventi correlati

Data: 30-07-2017
Luogo: Ponte all'Agna
Data: 14-07-2017
Luogo: Biblioteca Comunale Bartolomeo della Fonte
Data: 12-07-2017
Luogo: Via Montalese, zona centro e Via Rosselli
Data: 11-07-2017
Luogo: Parco Comunale di Villa Giamari
Data: 10-07-2017
Luogo: Via Venezia, Oste
Data: 09-07-2017
Luogo: Ponte all'Agna

In questa pagina