Home Page » Montemurlo comunica » Notizie dal Comune » Calci e pugni tra coetanei, la challenge tra gli studenti della scuola media preoccupa il sindaco Calamai. Rafforzamento dei controlli della polizia municipale all'entrata delle Salvemini - La Pira e alle fermate del bus per scoraggiare il fenomeno

Calci e pugni tra coetanei, la challenge tra gli studenti della scuola media preoccupa il sindaco Calamai. Rafforzamento dei controlli della polizia municipale all'entrata delle Salvemini - La Pira e alle fermate del bus per scoraggiare il fenomeno

Comune di Montemurlo
lun 14 nov, 2022

 

Al vaglio della polizia municipale anche il danneggiamento del defibrillatore del giardino “Erasmo Meoni”. Calamai: «Stiamo valutando se gesto sia collegato alla scellerata sfida tra adolescenti». Un richiamo forte ai genitori


 

Il sindaco del Comune di Montemurlo, Simone Calamai, ha appreso con preoccupazione il diffondersi di un nuovo fenomeno tra gli studenti della scuola media “Salvemini- La Pira”. Si tratta di una sfida scellerata tra adolescenti, una challenge come viene definita sui social: non appena viene urlata un’espressione concordata, i ragazzi cominciano a picchiare con pugni e schiaffi i coetanei ovunque si trovino. Un fenomeno registrato sugli autobus, alle fermate e talvolta a scuola. Conseguenza di questo insensato gioco sono ragazzi con braccia piene di lividi ma anche con crisi d’ansia per paura che qualcuno all’improvviso possa dare inizio alla sfida. Dopo la decisa presa di posizione della preside del comprensivo “Margherita Hack”, Maddalena Albano, che promette “severi provvedimenti”, il sindaco Simone Calamai ha deciso di mettere in campo la polizia municipale rafforzando i controlli all’entrata della scuola media e alle fermate dell’autobus.

« Non è un gioco e non può essere considerato tale. - dice il primo cittadino - Il Comune è a fianco della scuola per fermare questa sfida assurda. La violenza e la sopraffazione non possono mai essere accettate. Faccio appello a tutti i genitori affinché condannino questi comportamenti e facciano riflettere i ragazzi sulla gravità di quanto sta succedendo. I controlli della polizia municipale serviranno per scoraggiare quanti vogliano continuare questa assurdità ».

Il sindaco Simone Calamai insieme alla polizia municipale sta valutando se il danneggiamento del defibrillatore presente al giardino “Erasmo Meoni” di via Micca a Bagnolo sia da mettere in relazione a questa assurda sfida. «Mi auguro che i ragazzi della sfida non abbiano nulla a che vedere con questo fatto altrettanto grave- conclude il sindaco Calamai- Si tratta di uno strumento salvavita del valore di diverse migliaia di euro e quanto commesso è tanto grave quanto assurdo e senza alcun senso. Un gesto che danneggia tutta la comunità».

Condividi

Notizie e Comunicati correlati

mar 24 gen, 2023
  A Montemurlo sono pervenute 298 domande. A ciascun alunno sarà erogato un contributo di 152,25 ....
lun 16 gen, 2023
  L'appuntamento è per venerdì 20 gennaio ore 10,30 al Comando della polizia municipale ( via Toscanini) ....
lun 16 gen, 2023
  Lo sportello al pubblico della polizia municipale in via eccezionale, per ragioni di servizio, ....
lun 16 gen, 2023
  L'episodio avvenuto il 10 gennaio scorso. Un anziano alla guida entra in confusione e percorre ....
mer 11 gen, 2023
  L'obbiettivo raggiunto grazie al progetto Ambiente ed Equità, portato avanti dal Comune con Alia ....
ven 23 dic, 2022
  L'intervento svolto con i carabinieri della Tenenza di Montemurlo nell'ambito del progetto “No, ....
lun 19 dic, 2022
  I fondi sono destinati alla lotta alla dispersione scolastica attraverso il potenziamento delle ....
lun 19 dic, 2022
  Gli studenti presenteranno il cortometraggio, realizzato con Stefano Luci, che racconta l'esperienza ....

Eventi correlati

Data: 27-05-2017
Luogo: Sala Banti
Data: 27-05-2017
Luogo: Palestra della scuola elementare A. Frank
Data: 08-04-2017
Luogo: Sala Banti

In questa pagina