Comune di Montemurlo

A Cava Volpaia arriva la "Ghiandaia Marina" e Montemurlo diventa l'oasi della bio-diversità

Ricerca assistita
Ricerca assistita
Mentre digiti nella casella di ricerca la funzione di completamento automatico ti offre diverse soluzioni di ricerca
Comune di Montemurlo
Comune di Montemurlo
Notizie dal Comune
Icona freccia bianca
Home Page » Montemurlo comunica » Notizie dal Comune » A Cava Volpaia arriva la "Ghiandaia Marina" e Montemurlo diventa l'oasi della bio-diversità
A Cava Volpaia arriva la "Ghiandaia Marina" e Montemurlo diventa l'oasi della bio-diversità
ghiandaia marina
19-08-2016


Negli anni Settanta era una discarica, oggi grazie alla bonifica, Cava Volpaia ospita uccelli rari e a rischio estinzione, come appunto la ghiandaia marina. La scoperta merito del lavoro di osservazione e studio dei volontari dell'associazione Natural Oasis

Da discarica di rifiuti a oasi della bio-diversità: è questa la parabola “verde” di Cava Volpaia, nell'area naturale protetta del Monteferrato, a pochi passi dal centro di Montemurlo. Negli anni Settanta, quando ancora la coscienza ambientalista era poco diffusa, qui alle Volpaie arrivavano i camion della spazzatura. Poi, la bonifica e l'attento lavoro di tutela del paesaggio e del territorio, portato avanti dall'amministrazione comunale, ha restituito alla natura un luogo suggestivo, che oggi ospita numerose specie animali, alcune delle quali molto rare.
È il caso della ghiandaia marina, un uccello a rischio estinzione, difficile da vedere in Italia, scovato a Cava Volpaia dai fotografi-ricercatori dell'associazione Natural Oasis e Natural Foto, Francesco Bacci e Enrico Lunghi, che delle foto naturalistiche hanno fatto la loro attività.
La ghiandaia marina fa parte della fauna svernante sul Monteferrato ed è un animale raro da incontrare: basti pensare che di questo uccello nel nostro Paese si contano appena sessanta coppie nidificanti. Insomma, una specie ornitologica “prestigiosa” che ha scelto di “frequentare” Cava Volpaia, dove ha trovato un ambiente favorevole.
«Un grazie sentito va ai ragazzi di Naturalfoto, che con il loro impegno ci fanno scoprire le bellezze faunistiche che ci circondano e che in pochi conoscono e sanno apprezzare.- ha commentato il sindaco di Montemurlo, Mauro Lorenzini – Il lavoro di tutela portato avanti negli anni dal Comune sta dando ottimi risultati dal punto di vista della tutela ambientale e della bio-diversità. Il territorio, ed in particolare la collina, se si conoscono e si amano si difendono e il nostro obbiettivo come amministrazione è quello di riuscire a portare sempre più persone alla scoperta di questa zona così bella».
Il lavoro di osservazione e ricerca condotto da Francesco ed Enrico nel laboratorio naturalistico delle Volpaie è continuo ed ha permesso loro di osservare moltissime specie animali:« Grazie alla bonifica, nella Cava c'è una proliferazione di cavallette e insetti superiore alla norma, che attira numerose specie animali. - spiegano i due ricercatori-fotografi- È così che Cava Volpaia è diventata una vera e propria “fucina della bio-diversità”. Da qui, solo quest'anno sono passati il falco pescatore, la gru, la cicogna nera, le spatole. Tra le specie svernanti, invece, troviamo il falco pecchiaiolo, il picchio rosso mezzano, il gheppio (stanziale), il falco pellegrino, il tasso e tanti altri ancora». Tutte informazioni documentate da foto bellissime, realizzate da Francesco Bacci con pazienza e tanta professionalità. Gli appostamenti nei capanni sistemati nella Cava sono lunghi, ma le sorprese non mancano. Come quando i due ricercatori hanno scovato la martora, un mammifero notturno, simile a un grosso scoiattolo, dato per estinto. E se non ci credete andate su Youtube e guardate il video https://www.youtube.com/watch?v=H60e7CyOCLU

Notizie e Comunicati correlati

mar 26 nov, 2019
Entreranno in azione i primi mesi del 2020 e, oltre a monitorare il territorio, avranno il compito di ....
ven 22 nov, 2019
Ieri, 21 novembre, in occasione della giornata dell'albero, l'assessore all'ambiente Vignoli e alla ....
ven 22 nov, 2019
Nuovo passo verso il completamento del PIU, il progetto di riqualificazione urbana che coinvolge l'ex ....
mer 30 ott, 2019
Il sindaco Calamai ha firmato l'ordinanza che vieta, dal 1 novembre al 31 marzo 2020, gli abbruciamenti ....
lun 21 ott, 2019
Dal 28 ottobre l'apertura del centro raccolta passa dalle 40 alle 45 ore settimanali. Il martedì ....
mar 01 ott, 2019
Il Comune ha dato incarico al WWF per “rinaturalizzare” le casse d'espansione del Fundandola ....
lun 30 set, 2019
Il numero serve per fare segnalazioni, prenotare ritiro ingombranti. Il sindaco Simone Calamai « ....

Eventi correlati

Data: 24-09-2017
Luogo: Piazza della Costituzione
Data: 24-09-2017
Luogo: Montemurlo
Data: 24-09-2017
Luogo: Circolo G.Gelli
Dal 22-09-2017
al 24-09-2017
Luogo: Montemurlo
Data: 11-09-2017
Luogo: Montemurlo
Dal 30-08-2017
al 10-09-2017
Luogo: Misericordia di Montemurlo

Immagini correlate

Monteferrato
Montemurlo con la neve - foto di Claudia Baroncelli
Chiesa Sacro Cuore - foto di Giuliano Meacci
Campanile
Lago della Rocca - foto di Guido Orlandi
Villa del Barone - Foto di Fabrizio Gorelli
La Rocca
Brina
Comune di Montemurlo con la neve - foto di Giuliano Meacci

In questa pagina

Condividi questo contenuto

- Inizio della pagina -

Comune di Montemurlo - via Montalese, 472/474 - 59013 Montemurlo (PO) - Telefono 0574 5581 - Fax 0574682363
P.IVA 00238960975 - Codice Fiscale 00584640486 - Codice catastale F572 - Codice ISTAT 100003 - PEC comune.montemurlo@postacert.toscana.it

Il sito Istituzionale del Comune di Montemurlo è un progetto realizzato da ISWEB S.p.A. con la soluzione eCOMUNE

Rete Civica Po-net

Il progetto Comune di Montemurlo è sviluppato con il CMS ISWEB® di ISWEB Srl www.internetsoluzioni.it