Comune di Montemurlo

Qualità dell'aria, divieto di accensione fuochi e abbruciamento di sfalci e residui vegetali

Ricerca assistita
Ricerca assistita
Mentre digiti nella casella di ricerca la funzione di completamento automatico ti offre diverse soluzioni di ricerca
Comune di Montemurlo
Comune di Montemurlo
Notizie dal Comune
Icona freccia bianca
Home Page » Montemurlo comunica » Notizie dal Comune » Qualità dell'aria, divieto di accensione fuochi e abbruciamento di sfalci e residui vegetali
Qualità dell'aria, divieto di accensione fuochi e abbruciamento di sfalci e residui vegetali
Comune di Montemurlo
30-10-2019


Il sindaco Calamai ha firmato l'ordinanza che vieta, dal 1 novembre al 31 marzo 2020, gli abbruciamenti di residui vegetali a quota inferiore ai 200 metri

Per avere un'aria più pulita è necessario l'impegno di tutti. Con l'arrivo della stagione più fredda, il sindaco del Comune di Montemurlo, Simone Calamai, ha firmato un' ordinanza allo scopo di contenere le emissioni di polveri fini nell'atmosfera (PM10) a tutela della qualità dell'aria. Dal 1 novembre al 31 marzo 2020 dunque sarà vietato accendere fuochi e bruciare all'aperto residui vegetali, sfalci e potature nelle zone che si trovano a quota inferiore di 200 m sul livello del mare, quindi tutta la zona pianeggiante del Comune di Montemurlo.
L'ordinanza del sindaco Calamai, così come previsto dalla normativa regionale, contiene una serie di raccomandazioni e consigli per ridurre l'inquinamento atmosferico. È consigliabile non utilizzare legna in caminetti aperti e/o stufe tradizionali a legna a meno che questi non siano l'unica fonte di riscaldamento dell'abitazione e con l’esclusione delle aree non metanizzate. Tra gli altri comportamenti virtuosi per ridurre le emissioni di materiale particolato è bene contenere i consumi energetici, evitando inutili sprechi, nella gestione degli impianti di riscaldamento (attraverso una corretta regolazione degli orari di accensione, il controllo della temperatura massima, la corretta gestione degli accessi ai locali pubblici e esercizi commerciali, ecc.). Per gli spostamenti in città è sempre bene utilizzare il più possibile i mezzi pubblici o mezzi di trasporto non inquinanti (auto elettriche, ibride ecc…) o condividere i mezzi privati per gli spostamenti (carpooling).
«Il tema della qualità dell'aria è prioritario e interessa tutti. È giusto quindi che ognuno faccia la propria parte per ridurre le emissioni di particolato in atmosfera. - spiega il sindaco, Simone Calamai – Per gli enti della nostra zona l'ordinanza è un obbligo previsto dalla normativa regionale, che abbiamo recepito anche nel Pac, il piano di azione comunale per il risanamento dell'aria. L'invito per tutti è quello di adottare comportamenti virtuosi “amici dell'ambiente”, come usare il trasporto pubblico o non usare il riscaldamento a temperature troppo elevato. Piccoli gesti che possono davvero fare la differenza».
In Toscana, già dallo scorso anno, sono in vigore nuove regole per gli impianti domestici a biomassa come caminetti, stufe a legna o a pellett. Per le nuove costruzioni e ristrutturazioni nei comuni critici per il pm10, come Montemurlo, sotto i 200 metri di altitudine, non ne è consentito l'utilizzo.
L'invito per tutti i cittadini, soprattutto fino al prossimo 31 marzo, è quello ad utilizzare il meno possibile il riscaldamento a biomassa (legno e pellet), a contenere i consumi energetici, evitando inutili sprechi nella gestione degli impianti di riscaldamento (attraverso una corretta regolazione degli orari di accensione, il controllo della temperatura massima, la corretta gestione degli accessi ai locali pubblici e esercizi commerciali, ecc.).
Infine, il Comune di Montemurlo ricorda l’obbligo di rispettare le disposizioni presenti nel Codice della Strada, relative alla necessità di spegnimento dei motori dei veicoli in sosta.

Notizie e Comunicati correlati

mar 26 nov, 2019
Entreranno in azione i primi mesi del 2020 e, oltre a monitorare il territorio, avranno il compito di ....
ven 22 nov, 2019
Ieri, 21 novembre, in occasione della giornata dell'albero, l'assessore all'ambiente Vignoli e alla ....
ven 22 nov, 2019
Nuovo passo verso il completamento del PIU, il progetto di riqualificazione urbana che coinvolge l'ex ....
lun 21 ott, 2019
Dal 28 ottobre l'apertura del centro raccolta passa dalle 40 alle 45 ore settimanali. Il martedì ....
gio 10 ott, 2019
I lavori inizieranno alle ore 7. Il traffico da e per Oste sarà deviato sui percorsi alternativi Inizieranno ....
mar 01 ott, 2019
Il Comune ha dato incarico al WWF per “rinaturalizzare” le casse d'espansione del Fundandola ....
lun 30 set, 2019
Il numero serve per fare segnalazioni, prenotare ritiro ingombranti. Il sindaco Simone Calamai « ....

Eventi correlati

Data: 04-06-2017
Luogo: Piazza Don Milani
Data: 28-05-2017
Luogo: Piazza Don Milani
Data: 21-05-2017
Luogo: Centro visite Area Protetta, Bagnolo
Data: 07-05-2017
Luogo: Piazza Castello, Rocca di Montemurlo
Data: 23-04-2017
Luogo: Piazza Don Milani
Data: 09-04-2017
Luogo: Piazza Don Milani

In questa pagina

Condividi questo contenuto

- Inizio della pagina -

Comune di Montemurlo - via Montalese, 472/474 - 59013 Montemurlo (PO) - Telefono 0574 5581 - Fax 0574682363
P.IVA 00238960975 - Codice Fiscale 00584640486 - Codice catastale F572 - Codice ISTAT 100003 - PEC comune.montemurlo@postacert.toscana.it

Il sito Istituzionale del Comune di Montemurlo è un progetto realizzato da ISWEB S.p.A. con la soluzione eCOMUNE

Rete Civica Po-net

Il progetto Comune di Montemurlo è sviluppato con il CMS ISWEB® di ISWEB Srl www.internetsoluzioni.it